Qualche parola in veronese

TORNA INDIETRO
Questo piccolo vocabolario Veronese-Italiano serve a spiegare il significato delle parole che a noi sembrano le più difficili per chi non conosce il nostro dialetto. In città si parla un dialetto molto contaminato dall'italiano, sicuramente non è lo stesso di Berto Barbarani, perciò pensiamo che i nostri testi non siano impossibili da capire. Ci sono comunque molte parole "ostrogote". Il curioso che volesse approfondire la conoscenza del dialetto veronese può andare a vedere il

PICCOLO DIZIONARIO VERONESE-ITALIANO

di Gino Beltramini ed Elisabetta Donati edizioni di "VITA VERONESE"
Ancò= oggi
Balon= pallone per il gioco del calcio; far vegner el balon: infastidire, annoiare; varicocele, vecio col balon! Uomo anziano che soffre di varicocele
Batolar= chiacchierare, parlottare
Bicer= bicchiere
Bisi= piselli
Bocia= ragazzino; boccia
Brigaldolo = sanguinaccio
Brusar= bruciare
Butel= ragazzo. Al femminile: butela, al plurale: butei, diminutivo: buteleto
Cana= canna, bastone da passeggio; vigile urbano
Caregon= seggiolone
Ciacola = chiacchiera.
Ciavar= buggerare, imbrogliare; aver rapporti sessuali
Ciosso= massiccio, solido, robusto, atticciato
Cocal= gabbiano
Deo= dito, plurale: dei
Deolon= dito pollice, alluce
Figo= fico, indica sia il frutto che, in modo figurato, la persona bella, elegante, prestante; come in italiano.
Galon= coscia
Gatarissole= solletico
Gombio= gomito
Goto= bicchiere di vino
Imbogonar= cucinare un cibo alla maniera delle lumache
Infrinciar= infilzare
Ingropar= annodare
Luamar= letamaio
Luganega= salciccia fresca
Mandrigolo = castagna sbucciata ed essiccata, molto dura da masticare.
Maroca, marocada= infreddatura; bronchite
Ocio= occhio
Ongia= unghia
Paion= pagliericcio; brusar el paion: mancare ad un appuntamento
Piciar= battere, picchiare
Piron= forchetta
Pocia= pozzanghera
Pocio= intingolo, sugo
Pupola=polpaccio
Saghè=che cosa c'è
Sassinar= guastare, sciupare, rovinare
Sbacià= socchiuso
Sbarbendola = pelle rilassata e pendula, tipica nelle persone anziane.
Sbrissiar=scivolare
Sbuso= bucato, nel senso che ha un buco
Schei= denaro, soldi
S-ciaffa= schiaffo
S-ciopar= scoppiare
Scopola = scappellotto
Sercar= cercare; serchele!.. Cercale
Sganassar= smascellarsi dalle risa
Sgrempano = petraia incolta
Sgrisolon= brivido febbrile
Signapola = Pipistrello. Per sim. Nomignolo dato dai genitori, non molto contenti, alla ragazza del proprio figlio: El g'ha 'na signapola! Ha una ragazza bruttina ed insignificante.
Slapar= mangiare avido e smodato
Sliso= logoro, liso
Smarsir= marcire; imbriago smarso, ubriaco fradicio
Spegasso= sproposito, finimondo, grande quantità, strage
Strangossar= languire di desiderio inappagato
Stropa= stroppa, ritorta per legare le fascine. Bella ragazza
Stropolo= tappo, turacciolo
Tastasal= carne di maiale macinata, salata, insaporita; famoso il risotto di Isola della Scala
Vansar= avanzare; te la vansarè! esclamazione di scherno; si, l'aspetterai per un pezzo; come minaccia: me la pagherai
Vardar= guardare
Vasco= bullo, vanesio
Zenocio= ginocchio
TORNA INDIETRO

Page URL: http://www.petols.it
Copyright , Castellazzi/Erlati
Revised: 13/mar/2012